Il Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali (pdf)

Il 10 aprile, presso la sede dell’AgID, sono state presentate le Linee Guida - Indicazioni strategiche e operative del Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali sottoposte a consultazione pubblica sino al 12 maggio 2014.

Le Linee guida sono il primo risultato di un processo avviato nel settembre presso l’Agenzia per l’Italia Digitale con la definizione del “Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali”, di cui sono destinatari tutti i cittadini

Il Programma Nazionale è uno dei principali tasselli dell’Agenda Digitale Italiana, delineata dalla Cabina di Regia su cinque assi strategici (Infrastrutture e sicurezza, egov/Open Data, ecommerce, competenze digitali, comunità intelligenti), e si propone di favorire l’innesco di un circolo virtuoso tra la domanda di servizi, di partecipazione, l’offerta da parte delle organizzazioni pubbliche e private e lo sviluppo di professionalità innovative e adeguate per la rivoluzione digitale.

Lo sviluppo della cultura e delle competenze digitali è un tema chiave per la crescita del Paese: è urgente creare competenze digitali per rispondere alla domanda crescente di professionisti con alto profilo ICT, ai fabbisogni in continua evoluzione delle imprese e delle industrie e alla necessità che tutti i cittadini, nel corso della loro vita, acquisiscano la necessaria consapevolezza digitale. Una tale impresa richiede responsabilità condivise tra tutti gli stakeholder (le istituzioni, a livello nazionale e territoriale, il mondo delle imprese e dei professionisti, il mondo dell’educazione, le organizzazioni sindacali, le associazioni e le organizzazioni della società civile) e si basa su un coinvolgimento ampio che è la condizione necessaria per far sì che tutte le esigenze e le esperienze siano prese in considerazione, e che quindi sia possibile il passaggio dalla logica progettuale ad una logica di sistema. Una delle principali ambizioni del Programma Nazionale è di “farsi piattaforma”, costruendo le condizioni per realizzare un efficace sistema di knowledge management tra le esperienze e le iniziative che già adesso sono presenti nel nostro Paese, ma anche di coordinamento, soprattutto per raggiungere una maggiore efficacia nello sfruttamento delle risorse, nell’interlocuzione europea, nelle sinergie progettuali.

Bozza delle Linee Guida

Questa è la versione preliminare delle Linee Guida-Indicazioni Strategiche e Operative (file in pdf 3,3 MB), curata dai Gruppi di Lavoro, che viene sottoposta a consultazione pubblica dal 10 aprile al 12 maggio 2014.  Si tratta di un documento in progress ed è prevista la redazione di ulteriori nuove versioni che aggiornino, approfondiscano, estendano il raggio di azione del Programma stesso.

Attività svolte

È stata realizzata la versione preliminare delle Linee guida, curata dai Gruppi di Lavoro, che viene sottoposta a consultazione pubblica dal 10 aprile 2014.  Si tratta di un documento in progress ed è prevista la redazione di ulteriori nuove versioni che aggiornino, approfondiscano, estendano il raggio di azione del Programma stesso.

Le Linee Guida-Indicazioni Strategiche e Operative hanno le finalità di:

  1. proporre una definizione condivisa di competenze digitali, incluse quelle relative alle alfabetizzazioni digitali delle professioni;
  2. identificare una visione strategica e degli obiettivi da raggiungere nell’ambito dello sviluppo delle competenze digitali; 
  3. avviare la mappatura, condivisione e valorizzazione, nei diversi ambiti di intervento, delle esperienze realizzate e in corso da parte di soggetti pubblici e privati, in ottica di knowledge management;
  4. avviare il confronto e la collaborazione tra gli attori su progetti e iniziative comuni, in ottica di coordinamento e messa a sistema;
  5. definire obiettivi e indirizzi per il  “Piano nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali”, coerenti con il programma Horizon 2020, identificando le principali linee di intervento rispetto alle quali sviluppare e coordinare le iniziative e definendo le modalità di promozione e di finanziamento di nuove iniziative;
  6. definire le integrazioni con le iniziative nazionali sugli altri assi strategici dell’Agenda digitale italiana e proporre le modalità di correlazione;
  7. definire il modello di governance del Programma.

Prossimi passi

Le Linee guida, presentate ufficialmente il 10 aprile presso la sede dell’Agid, sono sottoposte a consultazione pubblica fino al 12 maggio 2014. La versione 1.0, definita a valle della consultazione, sarà presentata nel corso della manifestazione FORUM PA (27-28-29 maggio 2014 – Palazzo dei Congressi di Roma). Nel mese di giugno 2014, nell’ambito della “Grand Coalition for Digital Jobs” promossa dalla Commissione Europea,  sarà avviata la “Coalizione italiana”, iniziativa multistakeholder che avrà l’obiettivo di accelerare gli sforzi sul fronte occupazionale in tema di competenze digitali. Tra settembre e ottobre sono previsti la definizione e l’avvio del Piano delle iniziative e della Piattaforma di supporto al Programma Nazionale.